XMPR

Da Modellini Ferroviari Wiki.
E.444R.074 con Intercity 501 a Maccarese
La livrea XMPR è stata adottata da Trenitalia per la prima volta sull'ETR 401, consegnato all'esercizio charter il 7 luglio 1995 e da quel giorno adottata su quasi tutto il parco rotabile della compagnia.

All'inizio della sua esistenza, furono adottati diversi schemi tanto per le locomotive quanto per le carrozze. Le prime in particolar modo vedevano nel disegno iniziale il frontale interamente in verde che però risultò immediatamente troppo pesante da essere subito modificato con l'apporto del grigio chiaro. La disomogenea applicazione dello schema ha portato nel corso degli anni all'applicazione dei colori in maniera differente a seconda delle officine interessate senza giungere praticamente mai alla uniformità cercata.

La livrea XMPR è stata oggetto di due varianti particolari che pur mantenendo i colori di base vedevano variato lo schema di verniciatura. La prima fu adottata sulle carrozze del nuovo segmento ECI alle quali venne applicata una fascia grigio scuro all'altezza dei finestrini mentre la seconda fu adottata per i nuovi treni Vivalto che si differenziavano completamente avendo un fondo completamente grigio chiaro e delle sottili linee blu e verdi a richiamare la livrea di cui stiamo parlando.

Invisa ai più per la sua monotematicità, la livrea XMPR non è mai stata applicata ai treni di rango ed ha avuto inizio il suo rimpiazzo tanto nei treni rapidi quanto in quelli locali con i primi quasi del tutto coinvolti dalla cromia "Frecciabianca" ed i secondi da quella della nuova Divisione Trasporto Regionale.



Nome FS Codice PANTONE Codice Lechler Codice Dr. Toffano Chip Note
Bianco Grigio XMPR 2C PV 1 193 1412 Bianco XMPR.png Non esiste codifica RAL
Blu XMPR 239C PV 1 195 1412 Blu XMPR.png Non esiste codifica RAL
Verde XMPR 329C PV 1 194 1412 Verde XMPR.png Non esiste codifica RAL