ETR 250

Da Modellini Ferroviari Wiki.
ETR 252 nel Museo di Pietrarsa
Gli elettrotreni ETR 250 rappresentavano la versione composta soli 4 elementi del Settebello, di cui mantenevano l'impostazione tecnica di massima. Vennero denominati Arlecchino e furono costruiti in 4 esemplari (ETR 251÷254) in occasione delle Olimpiadi di Roma del 1960. Dopo aver effettuato la "Freccia del Vesuvio" Milano - Napoli durante le Olimpiadi vennero messi in turno con gli ETR 220, sempre tra Milano e Napoli.

Nell'orario invernale 1973-74 effettuarono il "Superrapido" Milano - Roma senza fermate intermedie. A partire dall'orario successivo vennero rimessi in turno con i 220 tra (Genova) Milano e Venezia. Dalla metà degli anni '80 i servizi si assottigliarono sempre di più finché alla fine del decennio i 250 non vennero accantonati. Nei primi anni '90 tre dei quattro elettrotreni, ETR 251÷253, vennero bonificati dall'amianto, installati i freni a disco, i vetri Triplex nei belvedere e la trasformazione della terza vettura eliminando la cucina e installando un angolo bar. Effetturono vari treni charter e pubblicitari ma nel '98-'99 vennero tutti demoliti tranne il 252.



Scala H0

Marcatura Codice Produttore Livrea Epoca Anno Amm.ne DCC Note Foto Video
ETR 251 70069 ACME Grigio Nebbia / Verde Magnolia IIIb 2014 FS 21MTC Set 4 elementi, fanali di origine, pantografi 52. ETR251.jpg


Altri progetti

Galleria fotografica degli ETR 250 su FotoFerrovie.Info